lunedì 5 dicembre 2016

Save the Date: "Sogni sotto l'Albero"

Un tripudio di allegria per la nuova edizione di “Sogni sotto l'albero”, l'evento promosso da “Maridi' Communication” teso a celebrare l'avvento del Natale, coniugando in originale sinergia moda, cultura, arte, spettacolo. In pole position per il Gala che si svolgerà la sera del 5 dicembre nella suggestiva cornice di Villa Domi a Napoli, il meglio di “Made in Sud”, la fortuna trasmissione televisiva di nuovo in onda su Rai 2 a partire dal prossimo febbraio, con Francesco Albanese, le Sex and the Sud, alias Luisa Esposito & Floriana De Martino, Peppe Laurato, Mino Abbacuccio, Mariano Bruno, co-conduttore della kermesse accanto a Maridì Vicedomini. Ad aprire la manifestazione, il Fashion con l'Haute Couture del maestro Gianni Molaro che proporrà una capsule della sua ultima collezione ispirata alla regina Maria Antonietta, seguita da un flash di esclusive creazioni for the “Christmas Holidays” by Eles Couture di Ester Gatta, un brand giovanissimo ma già lanciatissimo nel mondo dello spettacolo. Ed ancora, in passerella, in anteprima, “il lusso contemporaneo” espresso nei monili di alta gioielleria, unici nel design , della new collection “Agrimony” realizzati dall'architetto Daniela di Martino, il defilè della Collezione Inverno 2016 /17 de “Il Bello delle donne” , di Loredana Gaeta con una serie di outfit destinati ad una donna che ama essere à la page in ogni ora del giorno e, dulcis in fundo, gli eccentrici e pregiati capi del maestro pellicciaio Umberto Antonelli, sempre più noto per l'artigianalità nella confezione e la selezione accurata dei pellami utilizzati. Tante delizie anche per l’olfatto con gli inebrianti profumi “Acqua di Capri” ed “Eminence” e per il palato grazie all’inconfondibile aroma del prezioso chicco di caffè “Roko”, l'espresso in cialde ”per un piacere che non si dimentica” ed una gustosissima “Christmas surprice” by “Da Pasqualino”, l'antica pizzeria del Borgo Loreto nel cuore di Napoli, rappresentata dal maestro Giovanni Gallifuoco con il suo attivissimo team, Lella e Linda Gallifuoco, Annamaria e Giovanna Mazzotta. Particolarmente significativo lo spazio dedicato alla cultura con i preziosi suggerimenti in tema di economia by Vincenzo del Giudice, Personal Advisor-District Manager di Banca Widiba e “le ricette della felicità” di Diana Arcamone, autrice di un libro edito da Graus dal titolo “Tutto arriva a chi ci crede” . Gran finale con un prelibato dinner buffet al suono del live sax di Gianluca Scala. Attesi centinaia di ospiti, esponenti dell mondo dello spettacolo, dell'impresa e delle professioni. Comunicato by Maridi Communication

mercoledì 9 novembre 2016

Parte la sfida "Il Panettone secondo Caracciolo"

Riunire l’eleganza e le eccellenze di un dolce senza confini, con una carrellata di grandi Maestri, alla ricerca di abbinamenti e scorci partenopei, in un contesto prestigioso, questa la sfida lanciata da Napoli e raccolta da nomi illustri del panorama Nazionale della pasticceria. E così il venerdì 18 novembre dalle 19,30 a Palaz-zo Caracciolo MGallery by Sofitel (via Carbonara 112) Iginio Massari (il “Maestro dei Maestri”) presiederà la giuria composta da Achille Zoia (“padre” del panettone moderno), Gino Fabbri (Presidente dell’Accademia dei Maestri Pasticcieri Italiani), Vittorio Santoro (Direttore della CAST Alimenti di Brescia), Francesco Boccia (Campione del Mondo di Pasticceria in carica), Pinella Orgiana (Foodblogger), Daniele Riccardi (Chef dell'hotel Caracciolo Mgallery by Sofitel), Annalisa Leopolda Cavaleri (Giornalista Enogastronomica), Luciano Pignataro (Giornalista Enogastronomico) che eleggerà il miglior “Panettone secondo Caracciolo” (www.ilpanettonesecondocaracciolo.it). I maestri che si daranno battaglia saranno Marco Antoniazzi, Francesco Borioli, Davide Comaschi, Salvatore De Riso, Giancarlo De Rosa, Denis Dianin, Salvatore Gabbiano, Pietro Macellaro, Pasquale Marigliano, Alfonso Pepe, Marco Rinella, Paolo Sacchetti, Vincenzo Tiri che con i loro panettoni artigianali si sottoporranno a due prove di abbinamento: una tra un loro panettone ad un vino locale ed una abbinandone un secondo ad un vino scelto da loro, compito della giuria stabilire chi sia riuscito a creare il miglio connubio. Spazio anche ad una gara tra foodblogger, visto che i migliori cinque panettoni “non pro-fessionisti” selezionati, saranno sottoposti al giudizio, e commentati, dalla stessa giuria di qualità. La prese-lezione tra tutti i foodblogger partecipanti, avrà luogo presso l’hotel Caracciolo Mgallery by Sofitel (info e regolamento su www.ilpanettonesecondocaracciolo.it/home/contest.html). Verranno assegnati premi al miglior panettone foodblogger, al migliore abbinamento con vino “obbligatorio”, al migliore abbinamento con vino “personale”, alla migliore somma di abbinamenti, al panettone che avrà apprezzato maggiormente il Maestro Zoia e Miglior panettone, che riceverà il premio Zoia/Massari. Durante la serata verrà dato uno spazio anche ad un momento di solidarietà con un’asta e la vendita dei prodotti realizzati dai Maestri Pasticcieri partecipanti alla gara, il cui ricavato verrà devoluto al Movimento cattolico “Punto cuore” di Afragola. INFO. Il biglietto d’ingresso, riservato a 350 persone, darà diritto alle degustazioni di tutti i panettoni pre-sentati dai Maestri Pasticcieri accompagnati dai vini proposti (20 euro). Per informazioni: tel. 392 1557226; email: info@ilpanettonesecondocaracciolo.it.

giovedì 3 novembre 2016

Bridal Fashion Award: i vincitori della kermesse di Calabria Sposi

I giovani vanno aiutati, sostenuti, sono il nostro futuro, la linfa vitale, stop alla fuga di cervelli ... Quante volte abbiamo sentito queste frasi? Mi ronzano in testa come fossero un rumore assordante. Sì perché in un paese per vecchi, ci risulta davvero difficile credere in quelle parole. Proprio per questo quando il mio amico Pasquale Catanzaro, famoso fotografo di moda, mi ha parlato del progetto proposto al direttivo di Calabria Sposi, fiera leader nel settore del wedding in Calabria e non solo, ho accettato immediatamente. Nasce così il "BRIDAL FASHION AWARD" Kermesse organizzata e promossa da Calabria Sposi e dal mio Blog. 15 stilisti da tutta Italia hanno aderito al concorso, sotto lo sguardo attento e vigile della giuria, presieduta da Claudio Greco, che ha visto gli stilisti Coticelli, Bosica, Pasquale Catanzaro, fashion photographer, Milani, Domenico Milani conduttore tv, la Fashion buyer Aiello, giovane fotografo Ferraina. A vincere il primo premio, Barbara La Lia, che si è aggiudicata una borsa di studio di mille euro e uno shooting fotografico con pubblicazione sul Magazine “Calabria Sposi”. La stilista siciliana ha conquistato la giuria con “Pezzi d’arredamento” una collezione futurista ma che guarda al passato, ispirata ad un vecchio tavolino rotondo lasciato grezzo e poi abbellito da pezzi di tessuto, passamaneria, che lo coprono lasciandone intravedere solo la forma. A Pietro Monterosso, stilista di origini calabresi formatosi a Firenze, presso il Polimoda, è stato assegnato il premio “Artigianato Made in Italy” con “From darkness to light”una collezione che utilizza la simbologia cromatica, dal nero al bianco, per un viaggio essenziale: l’evoluzione dalla tenebra alla luce. L’estro di Dimitar Dradi è stato insignito del premio “Creatività”. Lo stilista romagnolo di origini bulgare ha colpito la giuria con i suoi abiti “scultura” che esaltano la donna in tutta la sua forza e femminilità. Dimitar, già noto per la sua partecipazione all’Accademia “Detto Fatto” su rai1, ha conseguito uno stage presso la Maison di Gianni Molaro. Uno shooting con pubblicazione sul Magazine “Calabria Sposi” il premio per i due vincitori delle categorie “Artigianato Made in Italy” e Creatività”. Serenella Costa, designer emergente fuori concorso, ha presentato la sua linea di clutch hand made adatte per ogni occasione. In seta, con dettaglio bijoux, bianche, in eco pelle, Serella Costa, ha presentato proposte per ogni occasione, dalla borsa da cocktail a quella da sera fino ad arrivare alla sposa. Gli stilisti in concorso: Ben Talarico, Alessia Staropoli, Arianna Di Maio, Barbara Barberi, Pietro Monterosso, Silvia Aiello, Maria Rosaria Borgese, Tiziana Pansino, Karina Perez, Carmelo Mazzuca, Angelo Scatigno. Talento, artigianalità, Made in Italy sono stati i concetti chiave di una kermesse che è “solo il punto di partenza per noi, perché i designer emergenti, la loro realizzazione, lo sviluppo di canali commerciali e di comunicazione è ciò che preme a noi di Calabria Sposi e continueremo a lavorare tenendo in considerazione i giovani” ha dichiarato Massimo Mauro, direttore di “Calabria Sposi”, che ha aggiunto “nel nostro Paese i giovani, sono una ricchezza da valorizzare e sostenere e non sfruttare, o peggio ignorare, per fare in modo che restino nel proprio Paese, e contribuiscano alla crescita e alla valorizzazione dello stesso”. Foto 1: Pasquale Catanzaro premia Dimitar Dradi, foto di Ferraina, Foto 2: Abito di Barbara La Lia, modella Clotilde Lambiase, foto di Ferraina Foto 3: Abiti di Barbara La Lia, modelle, da sinistra: Caterina Buffone, Clotilde Lambiase, Raffaela Di Grazia, foto di Movendo Lux. Foto 4: Abiti di Pietro Monterosso, modelle, da sinistra: Caterina Buffone, Cristina Rusu, Irma Imedadze, Foto 5: Abito di Dimitar Dradi, modella Alessia Cantafio, foto di Ferraina. Foto 6: Serenella Costa presenta le sue pochette, da sinistra: Mariarosaria Frustaci, Irma Imedadze, Serenella Costa, Marika Olivero, Miriam Strangis, Anna Chiarella, Caterina Buffone, foto di Ferraina. Foto 7: Stilisti, foto Movendo Lux. Foto 8: premiazione Barbara La Lia, foto Movendo Lux Foto 9: foto di fine evento con i vincitori da sinistra: Barbara La Lia, Dimitar Dradi, Massimo Mauro, Pietro Monterosso, IO, foto di MOVENDO LUX. Foto 10: I giurati Franco Ferraina e Katia Bosica, foto Ferrraina.

lunedì 24 ottobre 2016

Successo per Sinfonia D'Autunno in Villa Domi

Arte, moda, cultura, spettacolo tra le note di una suggestiva “Sinfonia d’Autunno”; questo il liet motiv dell’evento organizzato da Maridì Communication, teso a celebrare in maniera originale l’avvento della stagione autunnale. La kermesse, è stata condotta da Maridi’ Vicedomini con il brillante supporto di due “Colonne” del programma televisivo di Rai 2 Made in Sud, Ciro Giustiniani e Mariano Bruno. Accanto a loro, in qualità di special guest, Adriana Serrapica, Emanuela Orlandi in “La verità sta in cielo”, il nuovo film di Roberto Faenza, che vanta nel cast Riccardo Scamarcio, Maya Sansa, Greta Scarano e Valentina Lodovini che segna il suo esordio sul grande schermo, ritrovandosi al centro di una vicenda che ripercorre 30 anni di storia, riaprendo il “Cold Case ” Orlandi; Manuela Maccaroni , giudice di “Torto o Ragione-Verdetto Finale” in onda tutti i giorni, dal lunedì al venerdì su Rai 1, l’attrice Anna Capasso, tra i protagonisti di “Gramigna”, il film che vede per la prima volta Biagio Izzo in un ruolo drammatico, proiettato in anteprima nazionale in occasione della VIII edizione del Gala del Cinema e della Fiction appena conclusa, il cabarettista Angelo Di Gennaro. A fare gli onori di casa Mimmo Contessa e Marianna Mercurio, attrice, che ha annunciato l’apertura de “La Taverna di Villa Domi” ovvero uno spazio dedicato prettamente alla cultura musicale partenopea e non, dove poter trascorrere piacevoli serate all’insegna dell’allegria e della buona cucina. Come ouverture di scena il fashion con il defilè “Eles Couture”, appena reduce dal successo riscosso al Gala del Cinema e della Fiction con i suoi abiti esclusivi rigorosamente artigianali ispirati ai costumi di scena; a seguire, gli outfit della Collezione Autunno Inverno 2016 /17 di Eles Boutique che vanta due sedi, al centro del Vomero ed in via Carlo Poerio, nel “salotto” di Napoli. Particolare attenzione per le mannequin “Vestite di gioielli” total body con due brand d’eccezione “GemmaGi” , alias Raffaella Serrapiglia, manager vulcanica di origine partenopea per i bijoux e “Rebella” per i sandali gioiello realizzati interamente a mano, grazie all’estro ed alla creatività di Tiziana Astuto, titolare del marchio. Ed ancora, sempre per la moda, molto applaudita una capsule in preview della preziosa Collezione Primavera Estate 2017 di Lorella Signorino, un’azienda di Carpi che spazia in maniera vincente nel settore da oltre trenta anni sia nel mercato estero che in quello nazionale ed il maestro pellicciaio Umberto Antonelli che ha proposto avvolgenti e pregiate pellicce dai tagli ed i colori inusuali abbinate a spiritose collane di pelle e pietre dure. Grande risalto al benessere psico-fisico con i preziosi consigli di “Matachione Group”, azienda farmaceutica leader nel campo dal 1924 ed il centro estetico “BBD Il Bello delle donne”. Spazio anche all’economia ed all’arte con evidenti finalità sociali con Banca Stabiese, banca etica per eccellenza ed il vernissage di alcune delle opere di “Never Give up”, il progetto dell’ “Iride” di Annalaura di Luggo, già imprenditrice rampante nel settore della nautica, in cui ognuno può perdersi ma anche ritrovarsi accompagnato dalle riflessioni di 10 ragazzi del carcere minorile di Nisida con cui l’artista ha lavorato due interi giorni cercando di entrare nel loro mondo e dando loro modo di esprimersi coralmente attraverso l’arte. Ed infine, “delizia anche per il palato” con la performance gastronomica della storica ditta “Da Pasqualino” rappresentata da Giovanni, Linda e Lella Gallifuoco Pasqualino”, quest’ultima appena reduce dalla nuova edizione di PizzaWorld Cup promossa da UPTER di cui è da tempo docente istruttore e che l’ha vista conquistare il primo posto nel segmento “Pizza fritta” ed il gusto di un’aromatica tazzina di caffè Kamo, brand giovane ma di antiche tradizioni , che propone una serie di miscele al top rigorosamente selezionate da esperti professionisti del settore. Gran finale con dinner buffet e live sax music by il musicista Gianluca Scala, in una raffinata cornice grazie ai curatissimi allestimenti ispirati ai colori ed alla natura autunnale di Valeria Gallo ed alla scenografia di Sasà Giglio.